Trovare l’ispirazione grazie alla raccolta di idee

Raccolte di idee per non perdere l'ispirazione

Anche il fotografo microstock può perdere l'ispirazione!
Per questo è importante crearsi una personale raccolta di idee da consultare periodicamente e, a maggior ragione, quando le stesse scarseggiano!

Ma facciamo subito chiarezza: Lasciarsi ispirare dal lavoro di altri non è realizzare immagini fotocopia!

Lasciarsi ispirare dal lavoro di altri non è realizzare immagini fotocopia! #microstockita Condividi il Tweet

Trovare risorse da aggiungere alla raccolta di idee

Quanto segue non è altro che il metodo con cui ho creato, e costantemente aggiorno, la mia personale raccolta di idee.
Le fonti da cui trarre ispirazione sono molteplici, basta imparare a riconoscere quello che ci emoziona e inserirle in una personale raccolta di idee.

In questo articolo vi proporrò alcune fonti offline che, giornalmente, ci troviamo a consultare senza pensare che potrebbero essere un buon punto di partenza per realizzare nuove immagini.

Impariamo a guardarci intorno

Ogni giorno ci troviamo a leggere, per lo più in modo distratto, manifesti, locandine, dépliant, riviste e altro senza pensare che potrebbero trasformarsi in ottime risorse da cui trarre ispirazione. Queste pubblicazioni contengono, in alcuni casi, spunti da cui partire per sviluppare una propria idea di comunicazione con le immagini. Si, perché non dobbiamo scordarcelo, le immagini che avranno più successo nel microstock saranno quelle che riusciranno a trasmettere un messaggio. Allora iniziamo la nostra ricerca e, armati del nostro fido smartphone, scattiamo una foto ai contenuti più interessanti.

Vediamo alcuni esempi...

Al supermercato

Quando vai al supermercato non ti è mai capitato sottomano la rivista che le grandi catene distribuiscono ai loro clienti?

Prova a guardarla, non per le offerte o l'articolo di approfondimento su un determinato prodotto, ma per le immagini utilizzate e analizza come queste sono state realizzate, il perché del loro utilizzo e il modo di utilizzo.
Vedrai, sarà una buona fonte di ispirazione!

Qui di seguito trovi i link alle riviste realizzate da alcune delle più importanti catene di distribuzione.
Un consiglio: cerca la versione cartacea, ispira molto di più!

nuovoconsumo.it - Unicoop Tirreno

Da noi - Esselunga

Questi sono solo due esempi di riviste dedicate ai consumatori che trattano prevalentemente prodotti alimentari. Queste contengono immagini relativamente facili da realizzare perché utilizzano oggetti, o meglio prodotti, di più facile reperimento rispetto ad altri settori merceologici. Ma la nostra raccolta di idee può essere ampliato facilmente anche con altre idee relative a settori merceologici come il bricolage, il giardinaggio, l'arredamento, l'abbigliamento e chi più ne ha più ne metta.
Scommetto che ti vengono in mente i nomi di altre catene di vendita dove recuperare la rivista o un catalogo...

Al bar per un caffè

Quante volte, mentre prendi un caffè, ti sarà capitato sottomano una delle tante pubblicazioni che riportano gli eventi della tua città o la pubblicità di qualche nuovo locale...
Anche in questo caso prova a guardare le immagini utilizzate e analizza come queste sono state realizzate, il perché del loro utilizzo e il modo di utilizzo.
Potresti trovare contenuti interessanti da aggiungere alla tua raccolta di idee.

Ti propongo altri link di esempio ma, come per i precedenti, cerca la copia cartacea!

Paspartu - Penna Blu Edizioni

Top life magazine - Top Life Magazine

Anche in questo caso sono solo due esempi di riviste gratuite, dedicate al territorio versiliese la prima e più in generale alla Toscana la seconda, ma ne esistono tantissime e ognuna dedicata a località o città della nostra bella Italia.

Riviste di settore

Altre riviste interessanti, da cui trarre buone ispirazioni, sono quelle di settore cioè quelle dedicate a specifici ambiti lavorativi, associazionismo, cultura e non solo. Questo tipo di riviste, molto spesso, contengono immagini specialistiche e pertanto potrebbero non esserti utili se non hai accesso a specifici contesti.
Cosa voglio dire?
Se trovi delle immagini relative alla lavorazione della carta e non hai possibilità di accedere a una cartiera sarà quasi improbabile che queste ti siano utili!

Vediamo altri link di esempio.

Industria della carta - Casa editrice Tecniche Nuove

Opificium - Osservatorio Periti Industriali

Mondo macchina - Feder Unacoma

La possibilità di accesso alle riviste di settore, benché molte distribuite liberamente, dipenderà dall'ambito lavorativo di ciascuno di noi e pertanto le idee aggiunte alla nostra raccolta saranno molto più personali.

Riviste a grande tiratura

Le riviste di grande tiratura sono una buona fonte di ispirazione, sopratutto perché molte delle immagini sono studiate e realizzate da professionisti appositamente per l'articolo che corredano. In questo tipo di riviste sarà interessante anche analizzare le immagini pubblicitarie contenute per capire, anche in questo caso, come queste sono state realizzate, il messaggio trasmesso e il modo di utilizzo.

Organizza la tua raccolta di idee

All'inizio dell'articolo ti ho parlato di scattare una foto con il tuo smartphone all'immagine che ti ha colpito.

Ma con queste foto ora che ci facciamo?

Semplice, inseriamole in una raccolta di idee da cui trarre ispirazione!

Di applicazioni per organizzare i tuoi appunti e trasformarli in progetti ce ne sono molte e in questi mesi ne ho provate diverse. Ma, alla fine, mi sono deciso ad utilizzare Trello che forse già conosci.
Grazie a questa interessante applicazione, disponibile via web o con applicazione su dispositivi mobili, puoi organizzare i tuoi appunti, sia che si tratti di testo, foto, link o altro, in una raccolta di idee da cui trarre ispirazione.
Trello è stata per me una piacevole scoperta e si è dimostrata da subito molto utile e funzionale per organizzare i miei progetti e non solo per quelli legati al mondo del microstock.

Per chi preferisce un approccio più analogico, e si trova meglio a prendere appunti su carta?

Cosa c'è di meglio di un bel Taccuino Moleskine.
Fino a qualche anno fa acquistavo regolarmente le loro ottime agende ma poi con l'avvento delle applicazioni calendario ho smesso. Ti confesso, benché sia un malato di tecnologia, ho ordinato il loro Taccuino in formato Extra Small di colore nero...

Conclusioni

In questo articolo ti ho mostrato alcuni esempi di dove reperire nuove idee da inserire in una raccolta di idee personale, così da avere una fonte da consultare per trovare l'ispirazione e realizzare nuove immagini da inserire nel circuito di vendite microstock.
Volutamente ho tralasciato le varie risorse disponibili online, dedicate alla fotografia e più in particolare al microstock, per fissare l'attenzione alle pubblicazioni cartacee così da analizzare come le immagini, in esse contenute, sono state realizzate, il perché del loro utilizzo e il modo di utilizzo.

Prima di concludere ti segnalo l'articolo Come ispirarsi: la soluzione di Francesco Magnani che ci consiglia un metodo che non ha nulla a che fare con quanto scritto in questo articolo o con risorse online... perché ci consiglia di CORRERE!

 

Se hai trovato l'articolo interessante aiutami supportando il blog.

SEI UN NUOVO LETTORE DEL BLOG?

Iscriviti per ricevere in anteprima aggiornamenti, notizie e molto altro

Condividi questo articolo con i tuoi contatti

Holler Box
//