Un hashtag per il microstockTempo di lettura 3 min.

Un hashtag per il microstock

Dopo alcuni articoli tecnici oggi passiamo a qualcosa di più leggero: utilizzare gli hashtag per meglio condividere gli argomenti di nostro interesse.
I Social media sono una fonte di notizie, tutorial, guide, ecc. sui più disparati argomenti ma a volte trovare ciò che ci interessa non è sempre facile. Utilizzando una caratteristica comune a molti social media, e cioè la possibilità di attribuire ad ogni post uno speciale tag, appunto denominato hashtag, ho pensato di iniziare ad utilizzare #microstockita ogni volta che condivido contenuti inerenti esclusivamente il mondo microstock e in lingua italiana.

#microstockita, per condividere contenuti microstock e in italiano! Condividi il Tweet

Ma perchè dovrei utilizzare un hashtag?

L'utilizzo degli hashtag è molto importante, benché a volte ignorato dagli utenti dei social, perché ci permettono di etichettare, e pertanto indicizzare, i post in base all'argomento trattato creando così un collegamento tra più post. Inoltre ci permettono di effettuare ricerche, mirate all'argomento dell'hashtag stesso, semplicemente cliccando su di esso nel messaggio inviato o tramite le funzionalità di ricerca disponibili nelle varie piattaforme social che lo implementano.
Potenziare lo strumento della ricerca è utile alla diffusione della conoscenza di un determinato argomento. Proprio per questo #microstockita sarà di aiuto, sia al principiante che a chi mastica già di microstock,  per cercare nuovi contenuti in lingua italiana.

A questo punto non ci rimane che vedere alcuni semplici esempi di utilizzo di un hashtag.

#microstockita, per cercare nuovi contenuti e in italiano! Condividi il Tweet

Twitter: #microstockita

un hashtag per il microstock - TwitterSu Twitter, come in altre piattaforme, l'utilizzo degli hashtag è molto semplice. Al momento di scrivere il post da pubblicare basterà inserire nel testo #microstockita.
Anche effettuare ricerche è molto semplice. Aprendo il post appena inviato basterà cliccare su #microstockita e ci verrà proposta la lista di tutti i post contenenti detto hashtag ordinata, a nostra scelta, in base alla popolarità o alla data di invio.
Twitter è stata la prima piattaforma social a implementare gli hashtag per diffondersi, successivamente, anche alle altre principali piattaforme fino ad arrivare a una, al momento, in forte ascesa: Pinterest.

Google+: #microstockita

Anche nel social di casa Google l'utilizzo è pressoché simile a quanto descritto per Twitter. Effettuando la ricerca, o cliccando su #microstockita, otterremo una vista dei migliori post che utilizzano detto hashtag oppure possiamo optare per la vista che ci mostra i post più recenti. A mio giudizio Google, con il suo Google+, è la piattaforma che meglio ha implementato l'utilizzo degli hashtag. Rimanendo in casa Google anche il suo motore di ricerca permette di effettuare le ricerche utilizzando gli hashtag. Fai la prova con #microstockita.

Pinterest:  #microstockita

un hashtag per il microstock -PinterestCome già anticipato anche Pinterest prevede l'utilizzo degli hashtag in modo del tutto simile alle precedenti piattaforme social. In questo caso possiamo effettuare la ricerca di #microstockita tra tutti i Pin, così sono chiamati i contenuti condivisi, oppure tra i Pin personali. Inoltre, se utilizziamo un hashtag di grande diffusione, come ad esempio #fotografia, ci verranno mostrate, oltre ai Pin, altre parole chiave con cui restringere ulteriormente la ricerca.

Concludendo

In questo articolo abbiamo visto l'importanza di utilizzare gli hashtag per indicizzare i contenuti di un determinato argomento.
Gli esempi sopra sono riferiti solo a tre delle principali piattaforme sociali ma, in modo del tutto analogo, sono applicabili anche ad altre come Instagram, Tumblr, Facebook e non solo.

Essendo #microstockita un hashtag appena nato, per il momento, sono presenti pochissimi contenuti indicizzati perciò aiutami nella sua diffusione così che sarà per tutti più facile reperire nuovi contenuti.

Ogni volta che pubblichi contenuti e/o trovi materiale interessante ricordati di condividere utilizzando microstockita!

L'unica raccomandazione: utilizza questo hashtag solo quando condividi argomenti inerenti il microstock e scritti in italiano

A questo punto non mi resta che consigliarti un ottimo strumento per gestire la pubblicazione dei nostri post sui vari social network. In questi mesi ne ho provati diversi ma alla fine sono sempre tornato a utilizzare HootSuite!

Se hai trovato l'articolo interessante aiutami supportando il blog.

SEI UN NUOVO LETTORE DEL BLOG?

Iscriviti per ricevere in anteprima aggiornamenti, notizie e molto altro

Condividi questo articolo con i tuoi contatti

4 Risposte

  1. orazio ha detto:

    Giovanni che dirti, si potrebbe essere una buona idea anche se io personalmente penso che nel mondo del microstock non ce differenza tra l’Italia e gli altri paesi tranne che per i beni architettonici…

    • Per quanto riguarda le foto concordo con te. Ma l’hashtag #microstockita l’ho pensato più che altro per condividere tutorial, risorse, info e quant’altro riguarda la formazione del fotografo microstock. E rigorosamente in italiano.

  2. Ti ringrazio Ivan!
    Chiaramente, per riuscire a diffondere l’hashtag #microstockita, c’è bisogno l’aiuto di tutti perciò aiutatemi a condividere.

  3. IvanguArt Pictures ha detto:

    Ottima idea Giovanni.

    Da quando hai pubblicato questo articolo ormai utilizzo hashtag #microstockita praticamente per ogni tipologia di pubblicazione che faccio sui social media. Hai ben spiegato la funzionalità di questo strumento.

    Io ho iniziato ad utilizzare #microstockita anche se pubblico sui miei profili foto stock vendute tramite le agenzie. Quando lo hai proposto l’ho visto come una sorta di “made in Italy” del microstock.

    🙂

Rispondi

Holler Box
//