pinterest

Panasonic Lumix G9 e il sistema micro43

Panasonic Lumix G9 prime impressioni - micro43

Panasonic Lumix G9 e il sistema micro43

Riflessioni sull’opportunità di comprare un’altra fotocamera con sensore micro43, invece di migrare verso altri sistemi, considerando l’effettivo utilizzo che ne farò della stessa

Qualche mese fa avevo maturato l’idea di acquistare una Olympus O-MD5 mark III ma poi, causa #lockdown, ho rinviato in attesa di tempi migliori.

A fine giugno è arrivato il comunicato stampa di Olympus con cui, di fatto, rende noto l’intento di cedere il reparto Olympus Imaging, cioè la parte aziendale che si occupa proprio dello sviluppo e vendita di prodotti fotografici.

Una notizia forse già nell’aria viste le indiscrezioni, che periodicamente, comparivano già da tempo sul web e che ogni volta prontamente smentite dalla stessa Olympus.

Da utente del sistema micro4/3 questa situazione, sicuramente non piacevole, mi ha fatto preoccupare e non poco ma poi sono arrivato alla conclusione che per le mie esigenze il sistema micro43 è un ottimo sistema e pertanto mi sono deciso ad acquistare la nuova fotocamera.

Panasonic Lumix G9, perché l’ho acquistata?

Come detto, in questo ultimo mese più volte ho riflettuto sull’opportunità o meno di lasciare il sistema Micro Four Thirds (micro43) per passare ad altro, ad esempio a un sistema con sensore Full Frame o APS-C.

Ho scaricato file Raw di altre fotocamere, li ho confrontati in Lightroom Classic , ho letto recensioni su vari blog, visto molti video, prove sul campo, e molto altro ma ogni volta mi chiedevo:

     Perché dovrei passare ad un altro sistema?

Ho già vari obiettivi per il sistema micro43, alcuni di ottima qualità come il Panasonic Leica DG Summilux 15mm f/1.7 o il Olympus M.Zuiko 12-40mm f/2.8 , e il cambio di sistema comporterebbe ricreare un corredo di lenti con costi non indifferenti per avere una qualità di livello simile all’attuale.

     Un sensore full frame ha una qualità immagine migliore!

Certo un sensore full frame ha una qualità migliore rispetto al sensore micro43, non c’è dubbio!

Ma la qualità di una foto non dipende solo dal sensore, anzi in buona parte dipende dalle ottiche di qualità, come la seria M.Zuiko PRO di Olympus e la serie Leica DG di Panasonic pertanto, se si opta per un sistema full frame, si deve fin da subito considerare l’acquisto di ottiche di qualità altrimenti quanto guadagnato con il sensore si va subito a perdere con lenti economiche.

Infine, bisogna considerare anche l’utilizzo che se ne fa delle foto. Verranno pubblicate in rete o sui social oppure verranno stampate e se sì in che dimensioni. Per le mie esigenze non avrò la necessità di stampare oltre il formato 30×60 e pertanto un sensore micro43, da prove di stampa effettuate personalmente, è tranquillamente in grado di supportare fino a questi formati senza perdita di qualità percettibile.

     Un sensore full frame ha una maggiore sensibilità agli alti ISO!

Vero, il sistema micro43 soffre nelle situazioni di scarsa luce ma grazie a lenti luminose, e all’ottima stabilizzazione sensore/ottiche, si ha la possibilità di scattare mantenendo ISO più bassi andando così a limitare, almeno in parte, la presenza di rumore a ISO maggiori.

E poi si ritorna alle proprie necessità e al tipo di fotografia che pratichiamo. Gli alti ISO sono necessari in alcuni contesti fotografici e questi non rientrano tra quelli di mio interesse perciò è una caratteristica che mi interessa il giusto.

Senza considerare che, pensiero personale, le fantasmagoriche sensibilità ISO pubblicizzate mi sembra la rincorsa a chi l’ha più sensibile… mi ricorda tanto l’altra rincorsa al sensore con la maggiore risoluzione! Ma veramente quando è buio scattate foto a mano libera e con tempi veloci?

Negli altri casi un ottimo cavalletto risolve tutti i problemi 😉

     Una mirrorless full frame ha le stesse dimensioni di una micro43 professionale!

Forse il corpo macchina, chiaramente paragonato alle top di gamma di Olympus e Panasonic, ma se poi andiamo a considerare anche le ottiche il discorso cambia totalmente!

Se confrontiamo le ottiche full frame, a parità di qualità e luminosità, risulta che quelle micro43 sono nettamente di dimensioni minori, e pertanto di peso inferiore, garantendo così una migliore trasportabilità.

Caratteristiche molto importanti per chi utilizza la propria attrezzatura in mobilità ad esempio, come faccio io, durante le escursioni in montagna. Vi assicuro che anche un chilo in più, dopo una giornata di cammino, si fa sentire!

In conclusione, viste le precedenti considerazioni, mi sono chiesto:

    Sono un fotografo amatoriale, ha senso investire una cifra importante e passare al full frame?

No, per le mie esigenze sono solo soldi sprecati. Pertanto, mi sono deciso e ho acquistato, complice il Cashback di luglio, una nuova fotocamera dell’altra metà del sistema micro43. Ho preso la Panasonic Lumix DC-G9 . 🙂

Riflessioni sull’opportunità di acquistare la Panasonic Lumix G9, con sensore micro43, invece di migrare verso altri sistemi, considerando l’effettivo utilizzo che ne farò della stessa #Lumix #LumixG9 #Panasonic #micro43 #Fotografia #GiovanniBertagna

Prime impressioni

Inizialmente ero un po’ preoccupato per il passaggio da Olympus a Panasonic, ma nel giro di poco ho trovato subito un’intesa con questo nuovo corpo macchina dalle caratteristiche professionali.

L’ergonomia è ottima con una impugnatura importante e sicura. Con la Panasonic Lumix G9 si perde in parte la leggerezza e dimensioni ridotte, tipiche delle fotocamere micro43, ma ne guadagna molto l’usabilità ed in più il corpo è completamente tropicalizzato.

Alla fine, il maggior peso e le dimensioni più generose, si fanno subito scordare grazie alla maggior stabilità e all’ottimo equilibrio della fotocamera durante l’utilizzo.

Con la Lumix G9 si ha nettamente la sensazione di utilizzare un corpo macchina fotografico professionale. Il tutto grazie, oltre all’ergonomia, anche all’impostazione e posizionamento dei molti tasti funzione disponibili, del joystick e al display superiore che ci permettere al volo di vedere le impostazioni correnti della fotocamera.

Sono solo alcuni giorni che utilizzo la nuova Panasonic Lumix G9 ma, anche grazie agli obiettivi che già conosco, sono già pienamente soddisfatto dell’acquisto fatto.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Resta aggiornato, iscriviti alla Newsletter

Dati tecnici

Non starò qui ad elencare i dati tecnici della Lumix G9, ti basta andare sul sito di Panasonic dove sono disponibili tutte le informazioni relative alla fotocamera, compreso la scheda tecnica, e la possibilità di scaricare il manuale.

Se cerchi giudizi relativi alla “prova su strada” di questa fotocamera fai una ricerca su YouTube. Tra i vari video ti consiglio Lumix G9 la micro 4/3 da comprare oggi, pubblicato da Federico Balestrini, un canale che ti consiglio di seguire se sei interessato al micro43 e in particolare ai prodotti Panasonic.

Panasonic supporta i propri prodotti con aggiornamenti periodici del firmware e, in particolare, con il rilascio della versione 2.0 ha introdotto notevoli miglioramenti alla fotocamera Lumix G9. Le novità introdotte sono molte ed alcune veramente importanti che, di fatto, hanno dato una nuova vita a questa ottima fotocamera.

Tra i vari video disponibili su YouTube ti consiglio PANASONIC G9 – IL NUOVO FIRMWARE!!!, pubblicato sull’ottimo canale di ProMirrorless, altro canale che ti consiglio di seguire, dove troverai molti contenuti dedicati ai prodotti Panasonic, Olympus e ai più importanti marchi fotografici.

Sempre dal canale di Promirrorless ti consiglio di vedere anche il video PANASONIC G9 – COME CONFIGURARE L’AUTOFOCUS per impostare correttamente l’autofocus della Panasonic Lumix G9.

Schede di memoria

Viste le alte prestazioni della Panasonic Lumix G9, che raggiunge i 60 scatti al secondo e video fino a 4k/150m/60p, ho avuto alcuni problemi con le schede SD Card che ho già e utilizzo con le altre fotocamere.

Essendo schede non molto recenti, e che non brillano certo in velocità, il loro utilizzo comporta occasionali “impuntamenti” della fotocamera durante le operazioni di scrittura.

Devo ammettere che inizialmente non avevo collegato questi impuntamenti della fotocamera all’utilizzo delle “vecchie” SD Card e mi ero preoccupato!

Panasonic Lumix G9 e le schede di memoria SD Card
Panasonic Lumix G9 e le schede di memoria SD Card

Capito che il problema deriva dalle prestazioni delle SD Card ho risolto acquistando una scheda di memoria più performante. Fino ad ora ho sempre utilizzato le Lexar, con cui non ho mai avuto problemi, ma questa volta ho preferito acquistare una Sandisk Extreme Pro SDXC da 128 Gb, con velocità di lettura fino a 170 MB/S, Classe 10, U3, V30 .

Con questa scheda non ho più problemi di impuntamento della fotocamera utilizzando lo scatto a raffica e con i video 4K!

La batteria

Anche se l’uso di questi giorni è molto più intenso del normale, in quanto sto provando le varie impostazioni della Lumix G9, direi che la batteria ha una buona durata. In previsione di utilizzare la fotocamera anche per registrare video, dove i consumi sicuramente aumenteranno considerevolmente, ho preferito acquistare subito una seconda batteria.

Per le altre fotocamere ho sempre preferito prendere le batterie originali ma questa volta mi sono deciso a provare una batteria compatibile. Anche in considerazione dei rumors che circolano in rete visto che darebbero per certo il rilascio da parte di Panasonic di una nuova batteria più capiente compatibile anche con la Lumix G9.

Panasonic Lumix G9 batteria ufficiale con caricabatteria e batteria compatibile
Panasonic Lumix G9, batteria ufficiale con caricabatteria e batteria compatibile Patona

La scelta della batteria ricaricabile di scorta è andata sulla Patona agli ioni di Litio, 2000 mAh, 7,2 V, 14,4 Wh , viste le buone recensioni su Amazon e i consigli di alcuni amici che l’hanno già acquistata. Così potrò verifica in prima persona le effettive prestazioni di questa batteria compatibile.

SE TI PIACE QUELLO CHE FACCIO
SOSTIENI IL BLOG ACQUISTANDO SU AMAZON

A te non costa nulla e io riceverò una piccola commissione

Conclusioni

Lo scopo di questo articolo è condividere le riflessioni che mi hanno portato a continuare ad utilizzare il sistema micro43 così da renderle disponibili ad altri appassionati di fotografia che si troveranno nella stessa condizione di dover fare la scelta se rimanere o meno con il sistema micro43.

Nell’articolo, inoltre, ti ho condiviso anche alcune risorse utili relative alla Panasonic Lumix G9 e più in generale al micro43.

Dopo il comunicato stampa di Olympus molti utenti, come il sottoscritto, hanno iniziato a preoccuparsi ma sono convinto che questo sistema avrà ancora uno spazio nel mercato delle fotocamere. Da utente l’importante è non farsi trasportare dalle emozioni legate alle notizie che interessano il marchio fotografico di nostra fiducia.

Tutto il mercato fotografico sta attraversando una profonda crisi e non ci sarà da meravigliarsi se usciranno altre notizie come quella che ha interessato Olympus.

A proposito di mercato fotografico è stato pubblicato da alcuni giorni un articolo su PetaPixel, che riprendendo i dati diffusi dalla Nikkei Asian Review‘s, mostra la quota di mercato delle varie fotocamere dove Panasonic si trova in 5a posizione con un 4,7%, alla pari di Fujifilm.

Da troppo poco sto gioco con la nuova Lumix G9 ed è presto per darne un giudizio approfondito, però posso già dire che ho trovato fin da subito un feeling con questa fotocamera di Panasonic.

Le funzioni disponibili sono veramente tante, è un concentrato di tecnologia che dalle varie recensioni non sempre si coglie, perciò ora non mi rimane che studiare il manuale (scarica il manuale), di quasi quattrocento pagine, per imparerà a sfruttare al meglio la mia nuova Panasonic Lumix G9.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!